Scena madre

Compagnia Abbondanza Bertoni

coreografia Michele Abbondanza e Antonella Bertoni
con Paola Faleschini e Antonella Bertoni

Michele Abbondanza e Antonella Bertoni si spingono ancora una volta ad accostare interpreti caratterizzati da forti segni: fisici, come nel caso de  Le fumatrici di pecore o biologici come in questo nuovo progetto: vedremo infatti in scena madre e figlia. Quel che seguirà da questo incontro ravvicinato sarà l’effetto e il prodotto di una causa e non lo sviluppo di una storia o di un argomento. Le due interpreti come due soluzioni chimiche (in fondo siamo anche un insieme meraviglioso e tragico di combinazioni chimiche) produrranno effetti a catena . Gli accostamenti tra persone sono sempre interessanti ma lo potrebbero essere ancora di più se queste persone sono “speciali”. Questo progetto ribadisce il desiderio della compagnia di portare in scena lo straordinario come fosse ordinario affinché più facilmente sia leggibile. L’incontro scenico tra madre e figlia, è anche un incontro tra chi è stato mille volte in scena e chi mai: un’ulteriore differenza che, come per Le fumatrici di pecore,  i due coreografi vogliono far diventare  uguaglianza.

Modena > Teatro delle Passioni > 12 dicembre 2013 > 21.00
Rimini > Teatro degli Atti > 6 aprile 2014 > 21.00 

Nessun commento

Commenta questo articolo!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>