O/ proiezione dell’architettura ossea

Nicola Galliazione e creazione progetto mdv | Nicola Galli

nicola galli

O | proiezione dell’architettura ossea si inserisce nel trittico endoscheletrico parte del progetto MdV | studio sulla liquidità .
Il performer su una piattaforma quadrangolare stratifica porzioni di movimento articolare, osservando l’organizzazione grafica dei segmenti delle differenti diartrosi. Tale organizzazione viene interpretata attraverso la teoria dei grafi come insieme di nodi sovrapponibili e archi orientati creando diverse strutture fortemente connesse o instabili. La superficie, ricoperta di pluriball, viene quindi segnata dal continuo passaggio e volume proiettato al suolo accumulando e sovrapponendo i singoli piani tomografici.
Il residuo grafico/sonoro lasciato dall’azione accelera la visione temporalmente liquida della struttura articolare interna del corpo.
Rarefatta e dislocata, la ricerca diretta da Nicola Galli spazia tra arti visive e performative indagando il concetto di liquidità come applicazione del contesto contemporaneo e analizza il corpo attraverso sperimentazioni percettive inserite in diversi spazi e tempi, osservandone le molteplici configurazioni e attivazioni fisiche.

Reggio Emilia > Chiostri di S.Pietro > 29 settembre 2013 > 17.45

Nessun commento

Commenta questo articolo!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>