Corruption

Oniin Dance Company

coreografie Daniela Rapisarda e Alessandro Vacca, regia Daniela Rapisarda

Corruption

La neonata Oniin Dance Company di Bologna, al suo primo spettacolo, affronta il tema della corruzione, tema più che mai contemporaneo. In tv, sui giornali, nella vita di ogni giorno riecheggia incessante l’eco della degradazione morale e spirituale dei costumi della nostra società. Corruption nasce come denuncia al momento socio-culturale che il paese sta subendo: immoralità, conformismo indotto, massificazione di pensiero. La scenografia, un box multifunzionale, colloca i danzatori all’interno del grembo materno, come se fossero in attesa di venire al mondo. L’inconsapevolezza successiva ai primi di anni di vita, che costringe i danzatori dietro il velo di Maya, non permette di avere la giusta percezione della realtà. Con violenza i danzatori manifestano la voglia di uscire da una scena opprimente, ma la società ingloba il singolo fino a trasformarlo in un clone. La conclusione incita a tuffarsi pienamente nella vita, prendendo a modello coloro i quali l’hanno saputa percorrere senza contaminarsi.

Cento > Centro Pandurera > 16 aprile 2014 > 21.00

Nessun commento

Commenta questo articolo!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>