Scena Solidale

L’ATER è in prima fila per le attività che legano lo spettacolo e la cultura al grande filo di solidarietà che investe la regione intera a favore delle zone terremotate. E lo fa contribuendo da protagonista a organizzare l’intensa programmazione di “Scena Solidale”. Fra i progetti speciali, si aggiungono nuove iniziative teatrali e serate di gala di danza, col contributo di stelle della scena italiana e internazionale, accompagnate da attività formative ed educative, appositamente pensate e realizzate per alcuni dei comuni emiliani colpiti dal sisma. Le città coinvolte sono Carpi, Cento, Mirandola, San Felice sul Panaro, Finale Emilia, Cavezzo, Novi di Modena, Medolla.

Il titolo completo del progetto speciale è “Scena solidale. Tra teatro e danza, a bassa voce, in punta di piedi” ed è promosso dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Direzione generale Spettacolo dal Vivo e dalla Regione Emilia-Romagna, con l’intervento di ATER per la danza e di Emilia Romagna Teatro Fondazione per le attività di prosa. Per la città di Carpi la cura artistica del progetto è affidata a Tir Danza di Modena e Danza Urbana di Bologna.

Il progetto è stato presentato nei giorni scorsi a Bologna, nella sede della Regione Emilia-Romagna, da Massimo Mezzetti assessore regionale alla Cultura, Onofrio Cutaia del Mibac, Maurizio Roi presidente Ater e Pietro Valenti direttore di Ert..

L’assessore Mezzetti ha specificato come questo ulteriore intervento nelle aree del sisma si sia realizzato grazie al contributo solidale degli artisti, come era avvenuto anche nelle precedenti fasi dell’importante progetto.

Link utili:

Comunicato integrale

Programma

Nessun commento

Commenta questo articolo!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>